martedì 29 ottobre 2013

INDENNITA' PERCEPITE, QUAL E' LA VERITA'?

Gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Tuscania chiedono chiarezza e maggiori informazioni riguardo le dichiarazioni rilasciate dalla Giunta Comunale durante l’incontro amministrazione-cittadini sul tema Tares. In quell’occasione un cittadino presente, per cercare una soluzione all’alta tassazione gravante su imprese e famiglie, ha proposto all’amministrazione un gesto di solidarietà tramite un atto simbolico ed importante: percepire metà dell'indennità da parte di Sindaco e Assessori. A questa lecita richiesta (tra l’altro dal M5S già introdotta nelle proposte consegnate in quella stessa occasione) il Sindaco Natali ha seccamente ribattuto come la Giunta rinunci alle indennità ormai da circa un anno.
“Quello che vogliamo sapere è se quelle dichiarazioni, rilasciate con tanta teatralità, sono certificate da atti ufficiali come richiede la normativa amministrativa, a partire dal Tuel fino ad arrivare al Dlgs 33/2013. Da una nostra breve ricerca siamo risaliti ad una determinazione che impegna la somma di €. 115.228,11 per le indennità di funzione agli amministratori, di carica al Presidente del Consiglio ed i gettoni di presenza ai Consiglieri Comunali per l’anno 2013, e che dispone che a tale pagamento si provveda mensilmente.”

Va ricordato infatti che l’art. 14 del Dlgs 14 marzo 2013, n. 33, prevede per le pubbliche amministrazioni l'obbligo di pubblicare  i seguenti documenti e le informazioni relative ai titolari di incarichi politici, di  carattere elettivo o comunque di esercizio di poteri di indirizzo politico,  di livello statale, regionale e  locale:
- l'atto di nomina o di  proclamazione,  con  l'indicazione  della durata dell'incarico o del mandato elettivo;
- il curriculum vitae;
- i compensi di qualsiasi  natura  connessi  all'assunzione  della carica nonché gli importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici;
- i dati relativi all'assunzione di  altre  cariche,  presso  enti pubblici o  privati,  ed  i  relativi  compensi  a  qualsiasi  titolo corrisposti;
- gli altri eventuali incarichi con oneri a carico  della  finanza pubblica e l'indicazione dei compensi spettanti;
- le dichiarazioni relative ai diritti reali su beni immobili e su  beni  mobili  iscritti  in  pubblici  registri;  le  azioni  di società; le quote  di  partecipazione  a  società;  l'esercizio  di funzioni  di  amministratore  o   di   sindaco   di   società, ai sensi dell'art. 2 della legge 5 luglio 1982, n. 441.
                                                                                                
Riteniamo questo chiarimento di fondamentale importanza e vorremmo avere delle prove certe prima di gioirne. La crisi ha messo le nostre famiglie in difficoltà, sapere che la politica locale si priva di alcuni lussi e solidarizza con la cittadinanza è di prezioso sostegno e di impagabile attenzione. D’altro canto, se non fosse così ci sentiremmo presi in giro ed offesi come cittadini”.

venerdì 25 ottobre 2013

BANCHETTO INFORMATIVO 27 OTTOBRE


Domenica 27 Ottobre, a partire dalle ore 15.30, in Viale Volontari del Sangue (incrocio con Viale Trieste), gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Tuscania organizzano un banchetto informativo e di consultazione per ricevere proposte inerenti le tematiche e le problematiche del territorio.
Continueremo ad informare su Tares e arsenico, divulgando le ultime novità e raccogliendo idee da aggiungere alle nostre proposte per ridurre l’impatto della tassa sui rifiuti dalle tasche dei tuscanesi. Le proposte raccolte si aggiungeranno a quelle da noi già presentate all’amministrazione comunale.

Parteciperà all’evento anche la nostra portavoce in Regione, Silvia Blasi, che potrà spiegare agli interessati le iniziative portate avanti alla Pisana.

Sempre al banchetto, sarà ancora possibile ritirare il nostro giornalino cartaceo.  Inoltre, chi non lo ha già fatto, potrà firmare la petizione popolare europea “Stop Vivisection” per  partecipare in prima persona all'attività
legislativa dell'UE. "Stop Vivisection" dà ai cittadini la possibilità di esprimere il proprio "no" alla sperimentazione animale e di richiedere all'Unione Europea un percorso scientificamente avanzato, a tutela degli esseri umani e dei diritti degli animali.

Sarà un occasione per conoscere meglio le problematiche locali, le iniziative del M5S e partecipare attivamente al gruppo locale di Tuscania. 

Vi aspettiamo!

mercoledì 23 ottobre 2013

TARES, LE NOSTRE PROPOSTE SONO A DISPOSIZIONE DI TUTTI

In vista dell'incontro indetto per giovedi 24 ottobre (alle ore 15) tra amministrazione, commercianti e cittadini, come attivisti del Movimento 5 Stelle di Tuscania mettiamo a disposizione di tutti le nostre proposte elaborate in queste settimane per ridurre il peso della tares sulle tasche dei tuscanesi (http://tuscania5stelle.blogspot.it/2013/10/tares-le-nostre-proposte.html).       Si tratta di proposte in continua evoluzione con cui cerchiamo di contribuire al miglioramento dell'attuale situazione. Il nostro invito è rivolto a tutte le forze politiche che siedono in Consiglio Comunale ed è conseguente proprio alla richiesta degli stessi di ricevere proposte in grado di migliorare la Tares.

Per esempio, l'ultima proposta da noi inserita riguarda lo sgravio per chi adotta un cane randagio. E' un'iniziativa che si sta diffondendo in tutta Italia e che comporta un triplice vantaggio: abbattimento della tassa per il cittadino, abbattimento delle spese sostenute dal Comune per mantenere gli animali e aumento del benessere stesso dell'animale.
Per il Comune si tratterebbe di un notevole risparmio visto che provvedere al sostentamento dei cani randagi richiede ingenti forze fisiche ed economiche, mentre una famiglia potrebbe davvero guadagnarci sia in termini economici che affettivi, regalando un posto sicuro all'animale. Per avvallare la proposta abbiamo ascoltato anche il parere delle associazioni di volontariato animaliste che hanno accolto l'idea favorevolmente, a patto, ovviamente, di regolamentare la procedura ed eseguire dei controlli post adozione in sinergia proprio tra gli organi preposti e gli stessi volontari.

sabato 19 ottobre 2013

TARES, LE NOSTRE PROPOSTE

Alcune nostre proposte per ridurre il peso dalle tasche dei tuscanesi:

In Aggiornamento...

- Ci sembra doveroso dilazionare il pagamento sfruttando appieno la risoluzione n. 9 del Dipartimento delle Finanze

- Agevolazioni per chi versa in condizioni di disagio economico (attestato da ISEE)

- Riduzioni per le attività commerciali che hanno subito i maggiori rincari (potrebbe essere applicata un agevolazione per chi si impegna ad utilizzare materiale riutilizzabile e ad applicare determinate azioni volte alla riduzione dei rifiuti)

- una riduzione della tariffa per i primi 2/3 anni di attività per le nuove partita Iva che avviano un’impresa (in questo modo aumenterebbe anche le attuali entrate date da quei locali attualmente inutilizzati)

- Compostaggio domestico: saranno in pochi a poterne usufruire visto i requisiti. Perché non applicare la possibilità di fare compostaggio di quartiere sfruttando il materiale in possesso ed utilizzando l’ammendante prodotto per le aree verdi comunali?

- Una proposta che sta prendendo via in alcuni comuni e che nasce dal M5S è la riduzione del 50% per i bar che decidono di rinunciare al gioco d’azzardo (in questo modo ne gioverebbe l’intera comunità)

- Riduzioni per quelle attività di ristorazione che si impegnano ad utilizzare materiale riciclabile e/o riutilizzabile

- Creazione di un fondo (tramite il versamento di parte della retribuzione degli amministratori) da destinare alla copertura di ulteriori agevolazioni per casi di alta gravità o per sopperire alle riduzioni di cui sopra

- Riduzioni significative per chi adotta un cane randagio prelevandolo dal canile convenzionato sull'esempio di molti Comuni italiani.

- Rimodulazione dell'art. 24 del Regolamento "Riduzioni per inferiori livelli di prestazione del servizio" portando la zona servita ad una distanza ragionevole e vicina a quella precedentemente in vigore.

Chiunque abbia ulteriori proposte o pensa che le nostre siano migliorabili, può partecipare alle nostre riunioni e discuterne insieme. Basta contattarci via mail o telefonicamente al 3278709408.

lunedì 14 ottobre 2013

DEPOSITATA LA PROPOSTA DI LEGGE SULLA CANAPA

Novità importanti sul fronte "Progetto Canapa" al quale stiamo lavorando da alcuni mesi. E' stata presentata in Commissione Agricoltura dai deputati del M5S (tra cui il nostro portavoce Massimiliano Bernini), una proposta di legge per rilanciare la filiera della canapa in Italia. Il testo (consultabile integralmente qui) punta a dare nuovo impulso a questa coltura, un tempo diffusissima, ed a tutti i settori che ne costituiscono l'indotto: edilizia, alimentare, cosmetico, tessile, cartario, agro meccanico e meccano-tessile.

I punti su cui interviene la proposta di legge sono pochi ma strategici. Non saranno più ritenute illegali le piante che avranno un contenuto  percentuale di ∆-1-tetraidrocannabinolo e di ∆-9-tetraidrocannabinolo inferiore o pari allo 0.3 per cento: un aumento che rende migliori e più produttive le piante. Inoltre, viene erogato un contributo di 3 milioni di euro, da ripartire  in cinque progetti pilota,  che avranno lo scopo di rilanciare la filiera nel nostro paese sia dal punto di vista della ricerca sia per ciò che attiene la trasformazione della materia prima. Viene anche modificato l'articolo 14 del decreto n.309 del 1990 che equiparava la cannabis sativa all'oppio, alle foglie di coca ed alle sostanze di tipo anfetaminico.

Un primo passo molto importante (al quale anche gli attivisti di Tuscania hanno contribuito) che ci auguriamo possa proseguire il cammino e contribuire al rilancio economico italiano. Continueremo a seguire ed approfondire tutto ciò che riguarda questa coltivazione che riteniamo importante anche per il futuro di Tuscania. A tal proposito segnaliamo un esempio che si sta concretizzando in Toscana e che porterà circa 15 nuove assunzioni.


lunedì 7 ottobre 2013

DEARSENIFICATORE: RISPOSTA ALL'ENNESIMO ATTACCO DEL SINDACO

Apprendiamo dalla stampa che il sindaco Massimo Natali continua ad attaccare il Movimento 5 Stelle invece di preoccuparsi di comunicare alla cittadinanza la reale condizione del dearsenificatore delle Quercette. Le sue sono accuse totalmente gratuite e alquanto futili poiché non abbiamo fatto nient’altro che cercare di fornire maggiori informazioni ai tuscanesi, riportando i dati che la stessa Regione Lazio ha diffuso negli ultimi giorni. Notiamo, poi, la facilità con cui il nostro primo cittadino riesce a contraddirsi, peraltro mettendoci in bocca parole mai dette. Fu, infatti, lui stesso a smentire e poi confermare la visita dei tecnici regionali del 3 settembre, salvo precisare che si erano occupati del solo trattamento dell’arsenico e non dei fluoruri. Nessuno di noi ha mai dichiarato che l’impianto è entrato in funzione in quella data, anzi, a maggior ragione sono stati chiesti ulteriori chiarimenti in merito.

Sappiamo che siamo in periodo di larghe intese, ma vorremmo ricordare al sindaco che in Regione governa il centro-sinistra e non il Movimento 5 Stelle. Quindi dovrebbe interfacciarsi con gli uffici preposti e chiedere come mai la Regione da giorni comunichi, attraverso il proprio sito istituzionale, l’idoneità al consumo umano dell’acqua del nostro impianto, pubblicando anche le dovute analisi. Idoneità confermata anche dalla ditta aggiudicatrice dei lavori, la Ecosystem s.r.l., da noi contattata. Ancora una volta, invece, il sindaco Natali ha preferito perdere l’occasione per esporre i reali motivi dei ritardi, che lo hanno portato a formulare la diffida alla ditta, e le prossime mosse dell’amministrazione. Queste spiegazioni non le deve al M5S ma ai cittadini tuscanesi, i soliti a rimetterci dato l’attuale stato d’incertezza, amplificato dalla scadenza dell’ultima proroga il 30 settembre scorso. Che se ne ricordi, tra un insensato attacco ed un altro. 

giovedì 3 ottobre 2013

BANCHETTO INFORMATIVO SU TARES E ARSENICO


Domenica 6 Ottobre a partire dalle ore 16.00 gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Tuscania organizzano un banchetto informativo su due temi tanto importanti quanto discussi tra i cittadini: la Tares e l’emergenza arsenico. Per quanto riguarda l’introduzione della nuova tassa comunale verranno date informazioni sulla sua applicazione e raccolte eventuali segnalazioni e/o reclami. Riguardo la situazione arsenico verranno forniti ulteriori aggiornamenti sull’attuale situazione delle nostre acque e inoltre sarà possibile ritirare i moduli per richiedere la riduzione delle bollette. Viste le ultime novità giudiziarie riguardanti la non potabilità dell’acqua crediamo sia utile continuare la nostra azione di pressione nei confronti delle istituzioni che hanno contribuito alla creazione dell’emergenza.

Sempre al banchetto sarà possibile ritirare il primo numero del nostro giornalino cartaceo che racchiude gli ultimi articoli informativi pubblicati sul nostro blog tuscania5stelle.blogspot.it.

Parteciperà all’evento anche il nostro portavoce in Parlamento Massimiliano Bernini. 

Sarà un occasione per conoscere meglio le problematiche locali, le iniziative del M5S e partecipare attivamente al gruppo locale di Tuscania. Verranno raccolte anche proposte ed idee per la creazione del programma partecipato.


Vi aspettiamo!


Qui sotto il nostro giornalino in formato digitale