sabato 1 ottobre 2016

NELL’IMMOBILISMO GENERALE, VOGLIAMO #DIFFERENZIARCI


Anche questo Settembre è giunto al termine e con lui è svanita l’ennesima promessa della Giunta Bartolacci di vedere partire la raccolta differenziata sul nostro territorio. Sono 3 anni ormai, che ogni settembre viene visto come tappa di avvio di un nuovo sistema di gestione dei rifiuti che, attualmente, vede Tuscania pecora nera della Provincia intera. Ma vi è di più e, addirittura, di più grave. Da quando si è insediata questa Amministrazione, i temi rifiuti e raccolta differenziata sono spariti totalmente dal vocabolario della politica tuscanese. Le ultime parole ufficiali pronunciate in una sede pubblica, furono quelle dette dall’attuale Sindaco, in un confronto tra candidati alle ultime amministrative, il quale sostenne con forza che differenziare i rifiuti, non fosse conveniente per la comunità tuscanese. Le azioni fin qui portate avanti sembrerebbero dimostrare come non abbia affatto cambiato idea. Peccato però che a imporre un deciso cambio di rotta e una corretta gestione dei rifiuti sono le leggi italiane ed europee, che impongono oramai da anni una percentuale di differenziata del 65% pena l’erogazione di salate multe!

Multe che, come al solito, si troveranno a pagare tutti i contribuenti. Proprio per questo, per non fare la fine della sanzione ricevuta a causa della mancata soluzione del problema arsenico, chiediamo con forza che a questo immobilismo si ponga fine al più presto. Come M5S abbiamo approfondito e valutato, insieme a cittadini volenterosi, delle proposte da attuare immediatamente per poter dare impulso ad un serio sistema integrato di raccolta differenziata. Chiediamo pertanto, che queste nostre richieste, che al momento sono le uniche nel panorama politico tuscanese, siano oggetto di una commissione ad hoc e che siano da input per scelte politiche degne di questo nome!


Di seguito le nostre 8 proposte che vogliamo discutere con l’Amministrazione, con la speranza che vengano recepite per il bene della cittadinanza, nell'ottica del buon senso, del risparmio e di una gestione virtuosa dei rifiuti nel nostro territorio.



Nessun commento:

Posta un commento

Il tuo commento è stato inviato con successo!